ISCRIZIONE ALL’ORDINE E’ UN OBBLIGO. CHIARIMENTI DAL MINISTERO