CORSO: LE CADUTE NELL’ANZIANO, IL SUPERAMENTO DELLA CONTENZIONE E IL TRATTAMENTO DELLE FRATTURE DI FEMORE: VALUTAZIONE, CURA E PREVENZIONE. (6-7 ottobre 2018 Milano)

CORSO: LE CADUTE NELL’ANZIANO, IL SUPERAMENTO DELLA CONTENZIONE E IL TRATTAMENTO  DELLE FRATTURE DI FEMORE:  VALUTAZIONE,  CURA E PREVENZIONE. (6-7 ottobre 2018 Milano)

PRESENTAZIONE DEL CORSO

L’approccio all’ Anziano fragile,portatore di numerose patologie croniche  e’  come è noto, complesso.

Spesso, soprattutto nel caso specifico delle cadute, il soggetto  puo’partire  da una condizione  di salute per arrivare a una  di grave disabilità con perdita permanente dal punto di vista funzionale.

In altri casi l’anziano da una condizione di fragilita’  puo’passare progressivamente alla disabilità con un percorso di lento declino funzionale senza il verificarsi di eventi acuti specifici.

Tutte queste condizioni incidono  anche sulla sostenibilità del sistema salute italiano.

Il percorso formativo, proposto dal  Gruppo di Studio di Fisioterapia Geriatrica -GFG AIFI-, si è proposto di affrontare l’argomento “Cadute”, in un settingformativo specifico.

La sessione dedicata propone contenuti che partono dalla descrizione di strumenti utili al fisioterapista per poter prevenire le cadute nella persona Anziana, attraverso una valutazione specifica.

Saranno analizzate le scale di valutazione più validate in letteratura, stimolando i discenti a comprendere il razionale dei singoli item , soprattutto attraverso momenti di formazione pratica. In  particolare, i  fisioterapisti apprenderanno a utilizzare le scale che valutano in modo oggettivo e preciso l’attività motoria del paziente  al fine di migliorare la capacità dell’operatore di motivare la scelta delle scale utilizzatema anche di saper collaborare e identificare le situazioni in cui sia, o meno, opportuno somministrarle.

E’ importante che i   professionisti approfondiscano le proprie competenze in tal senso, conoscendo in modo dettagliato i contenuti e le modalità di somministrazione delle diverse scale. Tutto ciò permetterà una migliore comunicazione sia tra operatori dello stesso ambito che tra i diversi professionisti coinvolti nel lavoro d’equipe, contribuendo quindi al miglioramento dell’intervento di cura.

Una delle cause delle cadute, è spesso, soprattutto nelle strutture sanitarie e residenziali, la Contenzione.

Il GFG è da tempo attivo su tale tema, presupponendo il concetto fondamentale di “Persona al Centro” e, nella II sessione dell’evento, saranno presentati contenuti per  “contrastare la contenzione”, con l’obiettivo di stimolare i fisioterapisti a un confronto, teorico e pratico.

La seconda giornata sarà interamente dedicata a una delle più gravi conseguenze delle cadute,  la frattura di femore.

Il corso si indirizza ai fisioterapisti che operano con soggetti anziani e che intendano approfondire la specificità dell’approccio al paziente fragile, in quanto la fragilità ossea, legata all’osteoporosi, è spesso l’epifenomeno di una più generalizzata condizione di fragilità che distingue il paziente anziano adulto da quello più propriamente geriatrico.

Partendo da un inquadramento epidemiologico e fisiopatologico dell’osteoporosi e delle fratture ad essa correlate, il corso illustrerà il modello geriatrico di valutazione multidimensionale, andando poi ad approfondire alcune sindromi spesso associate all’evento frattura di femore: delirium, depressione e demenza hanno indubbiamente ripercussioni sugli outcomee rappresentano una sfida all’agire riabilitativo.

Il corso tratterà, inoltre, il razionale dell’intervento fisioterapico nelle diverse fasi post evento acuto di frattura di femore con la presentazione di alcune tecniche specifiche utilizzate nell’approccio all’Anziano con problematiche di memoria e attenzione.

Ai momenti di apprendimento frontale saranno alternati quelli interattivi attraverso l’analisi e la discussione di casi clinici e l’esperienza di utilizzo di adeguate strategie comunicative con la proposta di RolePlaying.

RESPONSABILI SCIENTIFICI:  Dott.ssa Anna Maria Foggetti,Dottor Matteo Serra

LOCANDINA definitiva 6-7 ottobre 2018