La Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) è una delle principali patologie mondiali con alto tasso di morbilità e mortalità; molte persone ne soffrono per anni e muoiono prematuramente per la stessa.

Inoltre, anche nei suoi quadri lievi o moderati, è considerata uno dei principali fattori di rischio in soggetti affetti da altre patologie o nelle fasi post-operatorie di interventi chirurgici di altri apparati.

Si ritiene che nei prossimi anni, in relazione a fattori di rischio quali il fumo di tabacco e l’invecchiamento della popolazione, il peso della BPCO sarà destinato ad aumentare ulteriormente. Sarà un considerevole problema di sanità pubblica, ancor più grande di quanto già non sia.

Ciò nonostante, la BPCO è una patologia prevenibile e trattabile, con approcci specifici a rendere il paziente consapevole e autonomo nella cura. La riabilitazione rappresenta un significativo momento terapeutico, con metodologie all’avanguardia, basate su tecniche non farmacologiche, dirette al polmone, ai muscoli della respirazione ed ai muscoli scheletrici.

La riabilitazione rappresenta un importante momento terapeutico, per ridurre le riacutizzazioni e le ospedalizzazioni, contribuendo a facilitare non solo la salute delle persone affette ma altresì l’impatto economico che la patologia rappresenta per la sanità pubblica. Programmi riabilitativi personalizzati possono essere utilizzati per raggiungere tale scopo, in virtù di una organizzazione interdisciplinare di figure sanitarie professionali, organizzate per raggiungere lo scopo della prevenzione e cura suddette.

Il corso in oggetto vuole fornire le conoscenze fondamentali per il riconoscimento, l’inquadramento e la gestione dei pazienti con BPCO.